Facebook – Nascondere tutto quello che si può

Quando navighi internet, tutto quello che fai viene monitorizzato ed archiviato per futuri usi.
Lo fa il tuo provider del servizio (Tim, Vodafone, ecc.) e lo fanno le autorità preposte al controllo (polizia postale,  ecc.)
Sniffano tutto quello che fai e ti riconoscono dal tuo indirizzo IP.

Questo si può superare usando una tecnica di VPN.
In pratica tutto quello che fai fino al server di chi ti fornisce il servizio VPN ( alcuni fornitori hanno server in più di 100 nazioni e scegli tu a quale collegarti) viene criptato. Chi ti controlla vede passare dei dati ma non è in grado di leggerli e quindi di capire dove vai e cosa fai.
Alcuni fornitori di servizi VPN inoltre giurano che non tengono log del traffico sui loro server, bisogna fidarsi, se fosse vero sarebbe una ulteriore garanzia di riservatezza.
C’è  poi il problema di quando esci dal server VPN, da qui in poi il traffico è in chiaro anche se ormai hai un indirizzo IP diverso e non più riconducibile a te.
Per scrupolo, quando scegli il server VPN, puoi collegarti a quello di nazioni che garantiscono maggiormente l’anonimato quali Paesi Bassi, Svezia, Lussemburgo e Islanda ma è uno sfizio.

Veniamo a Facebook. Assodato che non puoi nascondere a Facebook quello che fai in Facebook, l’unica cosa che puoi nascondere è la tua posizione.
Già cosi Facebook ti vede collegato dalla località dove risiede il server VPM ma se cambi continuamente posto potresti avere dei blocchi perchè FB vede questi come tentativi di accesso non autorizzato.

Meglio usare in browser TOR e accedere a FB dall’indirizzo “https://www.facebookcorewwwi.onion/?_rdr ”  così hai il massimo dell’anonimato e una ulteriore garanzia fornita dalla rete Tor.

Di più non so cosa si potrebbe fare.

 

 

Pubblicato in Facebook, Internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*